OOF International Magazine numero 12

12.00

Autori Vari, OOF International Magazine, Il lato femminile dell’olio. The Femminine side of olive oil. L’olivo rinasce. Olive reborn; numero 12, autunno-inverno, autumn-winter 2020/2021, Olio Officina edizioni

Descrizione

Una monografia interamente dedicata a una visione del mondo al femminile; a parte l’editoriale di Luigi Caricato, il numero infatti è tutto al femminile. Nel dodicesimo numero di OOF International Magazine – sempre diretto da Luigi Caricato – al centro di tutto è il lato femminile dell’olio e il ritorno alle origini, quindi all’olivo e la sua rinascita.
La copertina vede la prestigiosa pianista Beatrice Rana impegnata in un concerto che si è tenuto a Gallipoli tra gli ulivi devastati dalla Xylella.

Tanti i temi affrontati: iniziando dall’editoriale di Luigi Caricato: L’origine del mondo; una bella storia che ha per titolo L’attesa. Laddove tutto ha inizio( Studio Pace 10); quel che mi ha insegnato il mio ulivo (Mariangela Molinari); evviva il medico delle piante (Luisa Pantaleo); l’intervista sul docufilm L’apocalisse del Salento (Paola Ghislieri); alla ricerca dell’olio e dei frantoi accessibili (Anna Gioria); un modello vincente? L’azienda androgina (Antonisa Perrone); women at the helm of olive-oil businesses.In key roles – due aministratrici delegate si raccontano (Cristina Santagata e Chiara Coricelli); comunicare l’olio extra vergine di oliva. Sì, ma come? (Sara Baroni e Anita Lissona); un nuovo rinascimento nel nome delle Dop (Laura Turri); un punto di riferimento nel cambiamento della logica del mercato (Maria Grazia Minisci); la visione femminile del futuro: come saranno gli anni Venti del nuovo secolo? (Maria Flora Monini); Charlotte Horton racconta il suo Castello di Potentino, in Maremma. Un castello del XXI secolo; l’olio nei social media (Adele Bonaro); olio & design: l’intervista a Isabel Cabello. Rendere opere d’arte le bottiglie d’olio; e poi sempre per l’olio & design: la forma è sostanza? Forse (Marisa Fumagalli), la giusta mise-en-place (Sandra Longinotti); le donne nelle latte d’olio d’epoca (Manuela
Guatelli Giamminola) e l’olio, l’oro, il sole e l’Opera dei Pupi (Alice Valenti); E*VO CocKtail – Shake * Share. L’arte dell’aperitivo (Monia Caneschi ); il lato femminile della “sensibilità” (Rosalia Cavalieri); quando la salute vien prima del marketing. Non un semplice olio extra vergine di oliva, ma un alimento funzionale “fortificato” (Francesca Petrini); l’olio per i bambini e la loro crescita (Emanuela Castellano); la “metafora dell’olio” (Maria Carla Squeo); il massaggio personale del seno con l’olio (Ivana Sagramoni); non mancano di certo gli articoli dedicati all’arte: l’apertura sublime (Jara Marzulli), le perle preziose (Cristina Mangini), l’attrazione fatale (Ornella Piluso); nemmeno lo spazio alla letteratura e la poesia viene trascurato: l’olio nuovo è verde. Verde di ogni speranza (Carmen Pellegrino); la poesia Orizzontale di Stefania Morgante; le testimonianze di Paola Cerana, Daniela Marcheschi, Antonella Bertagnin e Nicoletta Bortolotti; essere donna. Un team food al femminile per Palazzo di Varignana; l’olio al femminile (Alice Sommariva); le donne,
straordinario motore di innovazione e cambiamento (Gabriella Stansfield); sorelle in olio extra vergine di oliva; le donne e l’olio in Spagna (Pandora Peñamil Peñafiel); uomini e donne sono complementari (Emmanuelle Dechelette) e spazio anche a Giulia Serafin su cosa significhi per lei l’olio d’oliva. Segnaliamo anche l’intervista alla Cordon Bleu Erica Maggiora sulla scelta tra i diversi profili sensoriali di un olio Evo la quale ci propone anche una insalata gourmet assolutamente da provare: Exotic moonwalk to Mediterranean.
O, altrettanto interessanti e stimolanti sono i batteri in salamoia, con una ricetta d’artista di Stefania Rizzelli che ci invita a realizzarla in tutta la sua semplicità: Fusilli con olive, pomodorini e acciughe. Non manca il consueto dizionario dell’olio (Daniela Marcheschi).
E infine, la sezione OXOS, con il lato femminile dell’aceto e le interviste a Elisabetta Cremonini per l’Acetaia Giuseppe Cremonini e a Elda Mengazzoli per l’Acetificio Mengazzoli. Si chiude infine in bellezza, con la giovane danzatrice Luna Jušić. L’olio – dice – mi ispira leggerezza: Olive oil inspires me with its lightness.

Formato 21,00 x 27,50 cm.
Brossura, Pagine 180, Euro 12,00
Milano, dicembre 2020
ISBN 978-88-94887-33-4
ISSN 2611-5239

 

Copertina: La pianista Beatrice Rana fotografata da Daniele Coricciati
Fotografie: Pierluigi Abbondanza, Acetaia Giuseppe Cremonini, Acetificio Mengazzoli, Bonolio, Castello di Potentino, Collezione Guatelli, Daniele Coricciati, Alessandro Di Noia, Fattoria Petrini, Jara Marzulli, Mia Italy, Gianfranco Maggio, Palazzo di Varignana, Stefania Rizzelli, Scuola di cucina La Maggiorana, Sommariva Tradizione Agricola, Studio Pace 10, Domenico Tangaro et al.
Illustrazioni: Cristina Mangini, Stefania Morgante, Nebula (Giulia Serafin), Giulia Varetto

Progettazione grafica:
Fabio Berrettini

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “OOF International Magazine numero 12”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *